La preside Baroni e gli studenti del Pacini nella sede del Ministero.

Quattro studenti dell’Istituto Pacini, accompagnati dalla preside Ilaria Baroni, hanno partecipato al convegno “Alternanza Scuola Lavoro nei licei: Missione Possibile”, che si è tenuto a Roma presso la Sala della Comunicazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. L’invito alla importante giornata di riflessione è arrivato direttamente dal sottosegretario all’Istruzione Gabriele Toccafondi, che recentemente, in occasione delle celebrazioni per i cento anni di vita della storica istituzione scolastica pistoiese, aveva visitato la scuola di corso Gramsci e potuto verificare di persona la qualità dei progetti realizzati dagli studenti dell’istituto.

Ilaria Maroni e Giorgia Puccianti della 5A linguistico, Greta Donadello e Lorenzo Ulivi, rispettivamente della 5A e 5B scienze applicate, hanno illustrato ai responsabili del ministero e agli studenti delle altre dodici scuole provenienti dal resto d’Italia il contenuto e l’importanza che hanno avuto per loro le attività di Alternanza, in particolare quelle relative ai 100 anni di vita del Pacini e al recupero lapideo che ha interessato le colonne e altri reperti in pietra dei chiostri interni all’Istituto.

La dirigente scolastica ha introdotto le parole degli studenti, ricordando come i progetti realizzati dagli studenti del Pacini hanno riguardato anche altri argomenti e contenuti, sempre in qualche modo collegati alle caratteristiche del territorio nel quale agisce la scuola.

“E’ stato utile confrontarsi con le altre scuole – afferma Lorenzo Ulivi – e rendersi conto che abbiamo portato a termine un progetto di rilievo. Siamo orgogliosi di aver fatto conoscere il nome della nostra scuola a livello nazionale”.

“Molto emozionante essere al Ministero – incalza Giorgia Puccianti -. Abbiamo inoltre costatato che anche gli altri progetti presentati erano tutti eccellenti”.

“E’ stata un’esperienza molto interessante, un confronto di idee che ci ha offerto stimoli per il futuro – conferma la preside Baroni – . Abbiamo potuto anche dimostrare la validità e la qualità dei progetti che abbiamo realizzato nel passato anno scolastico. Gli studenti che hanno partecipato e in genere tutte le componenti scolastiche sono molto orgogliose di questa opportunità che ci è stata offerta e che è frutto del grande impegno profuso da parte di tutti. Infatti le scuole invitate al convegno erano solo tredici. Siamo contenti che la nostra presenza abbia messo in risalto i pregi e la vitalità della scuola pistoiese”.

Il Convegno è stato l’occasione per riflettere sull’importanza dell’alternanza scuola-lavoro e per superare le resistenze ancora presenti tra insegnanti e famiglie.

Greta Donadello illustra l’attività di Alternanza

“La Sala della Comunicazione – ha detto il Sottosegretario Toccafondi – ha accolto le ragazze e i ragazzi impegnati in progetti di alternanza nei diversi licei – classico, scientifico, scienze umane, linguistico, artistico musicale e coreutico – che hanno raccontato le loro esperienze, testimoniando il valore di una collaborazione proficua tra un percorso formativo, che ha profonde radici storiche, artistiche e culturali, e la realtà del lavoro. Una collaborazione che conduce ad una forma straordinariamente efficace di educazione. Dopo due anni d’impegno costante finalmente possiamo affermare che qualcosa sta cambiando perché il tema dell’alternanza è prima di tutto di origine culturale.”

I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network. Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Chiudi